Infiniti cieli #8

Il cielo questa sera sembrava voler ingoiare se stesso.
Spaventoso, e scuro, e vivido come il tuono di un incidente
Quello stridere metallico che sa di sangue zuccherato, come quando ti mordi la lingua.
E dire che fino alle 17.00 non c’era una nuvola

c c0 c1 c2 c3 c4

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...