L’anticamera dell’òblio

Mi sono persa ancora e ancora mi perderò.
Sto bene anche smarrita
E ho sempre una scorta di sassolini fluorescenti da lasciarmi alle spalle

ss6
Questo è uno dei miei posti preferiti, e almeno una volta l’anno devo seguire i miei sassolini fino a qui e riempirmi i polmoni di respiri ispirati.
Qui ogni pensiero si calma e trova un suo ordine, come di fronte al mare quando è mosso.
ss3
Qui è dove vengo a leggere e a godere del silenzio.
ss4
Dove seguo con la punta delle dita le fessure tra pietra e pietra, come un labirinto.
ss0
E sono legata a questa chiesa, anche se non credo nel suo Dio, perchè so che questo è un luogo di pace.
ss7
Dove è facile sentire una qualche forma di divinità anche per chi non ha confidenza con il Divino.
ss5
Devo tornarci al più presto.
E’ un bisognio reale, soprattutto ora che sto scrivendo un nuovo brano, che parla di ferite e lembi di me da ricucire.
E per adesso è pensiero e pianoforte.
ss
Qui, lo so, prenderanno forma gli archi.

 

 

[Photos by me and eda]

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...