tesori ritrovati e come opporsi al caos

1

Sarà che oggi inizia la scuola, ma ho una voglia di fare la cartella, la borsa, lo zaino o la valigia.
Quel rituale giornaliero che ti permette di ottenere l’ordine mentale necessario ad affrontare la giornata.
La mia borsa ultimamente è un delirio, pura anarchia.
Disorganizzata e carente, e odio che sia così.
Devo comprarmi una borsa rigida, tra le mille non ne ho una, e organizzarmi al meglio.
Nella mia borsa non deve mai mancare uno sketchbook, matita, gomma, temperino, portamine, rapidograph, biro nera e pennarello fluo, una pochette trucco/bagno, un cambio e accessori per stravolgere il look, nastro adesivo, forcine, liquirizia, uncinetto, ago e filo… e poi, vabbè… documenti, telefono e chiavi.

E sempre a proposito di scuola, a quasi due anni dal trasloco, ancora passano tra le mani i disegni che i miei bimbi mi regalavano a fine giornata.
Sono passati più o meno dodici anni da quando ho smesso di lavorare con i bambini, e questi disegni credo risalgano all’estate del 2000.
Piccoli talenti, di tre, quattro e cinque anni.
Adoro il tratto deciso del pennarello, perché i bambini non hanno paura di sbagliare, e il carattere fumettistico dei dinosauri.
E poi questa sveglia verde è favolosa.

3

2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...