ms john soda, rilievo percettivo di un album

ms.john soda
notes and the like
morr music


01
. immagina un campo da golf, sconfinato.
ti senti piccolo come una formica e l’erba si piega al volere del vento. il cielo è grigio, carico di pioggia, ma il sole c’è e scalda la pelle.

02. sembra un giorno di festa. un matrimonio sul prato, sorrisi di benvenuto, abiti leggeri e svolazzanti, belle pettinature scardinate dal vento. padiglione con banchetto elegantemente saccheggiato. chi beve. chi balla. chi si annoia.

03. sul palchetto musicisti in bianco, donna in nero al microfono. composta. muove appena una gamba per tenere il tempo e ogni tanto sposta i capelli che ricadono davanti agli occhi. flash tra i tavoli, foto di gruppo. c’è sempre qualcuno che fa una smorfia.

04. è il momento del lento. fino a ieri tutto doveva finire. avvocati, divisioni. assolute decisioni. ma ora balliamo. per mascherare. se guardo nei tuoi occhi vedo tutto il rancore. o forse è mio il rancore che si specchia? ci siamo mai voluti almeno un briciolo di bene? non abbiamo voluto figli. nessuno che possa testimoniare il nostro amore. nessuna foto per farmi commuovere. per farmi pensare a rinunciare.

05. il ritmo sale. bambini, sempre tanti alle feste, piccoli damerini, piccole principesse. giocano a nascondino tra i tavoli e gli alberi. ti insegue, ti prende e vuole dirti qualcosa, ma non ricorda. non è importante. c’è sempre una mamma che si preoccupa, che non ti lascia correre, sudare. e puoi scappare, disobbedire. o puoi fermarti rossa in faccia, il vestito spiegazzato e sporco d’erba. ti siedi e conti i fiorellini della gonna, vicino alla cugina che si dà l’aria da grande e a nascondino non ci gioca.

06. i testimoni hanno un destino comune, se tutto va bene non si sono mai visti prima e 5 volte su 6 si innamorano il giorno della celebrazione. lei è agitata, tende a mangiarsi le unghie, è a dieta da tre settimane per entrare in questo tubino color pervinca, ma è bella, come solo le ragazze intorno ai trenta sanno essere. crede ai colpi di fulmine e si guarda intorno per cercare qualcuno di mai visto prima, uno sguardo che sappia di nuovo.

07. lui esce da una storia andata male. vorrebbe essere altrove. spesso chiude gli occhi e si lascia accarezzare dal vento, spesso si allontana dal party e va verso la costa dove il vento è più forte e impone il silenzio. ma c’è sempre un amico ubriaco dello sposo che lo recupera e lo riporta in pista. mani nelle tasche, cravatta allentata. vorrebbe tornare indietro di qualche mese, forse modificando un paio di comportamenti, cancellando qualche parola di troppo. allora oggi sarebbe lì a portare all’altare la sua bella. vorrebbe tornare indietro di qualche anno e incominciare senza di lei. senza di lei.

08. poi la vede. è seduta su un masso al limitare del bosco. gli occhi chiusi, la testa inclinata ad ascoltare il vento. è bella, più delle altre ragazze intorno ai trenta. c’è qualcosa nella sua figura, ora che è lontana dalla mischia, ora che non sembra più così nervosa come quando era vicino all’altare. è semplice, ha in se la bellezza di una citazione, forse shakespeare, forse blake. la guarda e non la disturba. fa tesoro di questa visione e sta gia meglio, forse più tardi la inviterà a ballare. forse ora che ha riaperto gli occhi e lo ha visto. si.

09. balli con me? è quasi grave questo momento, è difficile lasciarsi andare, abbandonare tutti questi pensieri rivolti al passato, aprire braccia e mente e cuore all’idea del nuovo. mille voci nella testa. mille pro e contro. voglio solo godere del tuo tocco e di questo vento. zittire le voci… parlami tu, regalami un suono alieno, un timbro da capire, imparare a conoscere. adorare.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...