in the flesh

Naufrago in questi pensieri intrisi di una totale apatia, come se questo mio corpo, questa carne, questo scheletro, altro non fossero che una gabbia
o peggio un bunker.
Scatola di cemento sepolta in profondità
cella in cui soffoco e mi agito.

La mia mente così inquieta, così attiva, pretendente, propositiva
e questo freno,
zavorra di piombo
che mi impedisce di tramutare il mio pensiero in realtà.

Il mio obiettivo cambia troppo velocemente senza mai essere raggiunto
e non trovo soddisfazione in nulla, se non nel trovarmi un nuovo obiettivo da deludere
E di nulla sono padrona
meno che mai di me stessa, e la mia etica, già sottile, è in pericolo.
Non ho più punti saldi, necessito altri, troppi, mesi per trovarli e renderli miei
per imparare a non abbandonarli a non annullarmi al pensiero del futuro
a farlo mio.
Senza concedergli troppo di me.

IMG_20150624_102858 (2)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...