the high castle

Guardo la luce del sole entrare obliqua dalla finestra.
Mette a fuoco la polvere che in questa casa non fai in tempo a togliere e già si è depositata.
Illumina i libri e i dischi e trascina con se come un senso di allarme.
Sono in ritardo su troppe cose, in questi giorni non riesco a stare dietro a nulla.
Mi accompagno a lavoro, come traslata da me stessa, proiettata sul tettuccio dell’auto.
Affronto i miei turni misurando il tempo in blocchi eterni di quarti d’ora.
Sorrido distante.
Niente mi colpisce.
Continuo a sentirmi proiettata negli angoli del soffitto.
Non va bene.
Serve un caffè per l’anima.

Annunci

3 thoughts on “the high castle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...